Due mosse e “zac”, il raffreddore è sparito!

Primi freddi e primi raffreddori. Uno stress andare in giro con il naso che cola e soffiarlo ogni due minuti, finendo un pacchetto di fazzolettini a tempo record.

E allora noi oggi siamo qui per dirvi come risolvere il vostro malanno di stagione in pochissimo tempo.

Esistono due metodi a dir poco infallibili (per chi li ha provati):

1) Premere la lingua contro il palato e lasciarla dopo un secondo, per poi rifare pressione nuovamente. Subito dopo, fate pressione con l’indice e il dito medio sul punto tra le due sopracciglia e ripetere ogni secondo. Ripetere i passaggi per 20 secondi. Il naso sarà subito libero!

Foto Bigodino.it

2) Secondo diversi studi, trattenendo il respiro, il nostro cervello capisce che abbiamo bisogno d’aria e libera le narici.

Foto Bigodino.it

Credete sia strano? Provate e poi fateci sapere!

Ad ogni modo, in presenza di raffreddore, è buona regola preferire alimenti semplici, sani e di facile digeribilità. L’ABC dei cibi da preferire per contrastare il raffreddore parte proprio dalla C: la vitamina C. Questa vitamina idrosolubile, chiamata anche acido ascorbico, aiuta ad attivare le difese immunitarie: è dimostrato infatti che la vitamina C, presente in alte concentrazioni nei globuli bianchi, viene rapidamente utilizzata durante un’infezione.

La troviamo in buone concentrazioni negli agrumi, nei kiwi e in alcuni vegetali come ad esempio gli spinaci ed il cavolfiore. La vitamina C si ossida facilmente a contatto con l’aria, per cui le spremute di agrumi saranno tanto più efficaci quanto più è rapida l’assunzione dalla preparazione. Anche il metodo di cottura delle verdure influisce sulla presenza della vitamina, per cui sono da preferire cotture rapide, possibilmente a vapore.