Duplice omicidio a Ornago, fermato un parente delle vittime

Il palazzo dov'è avvenuto il duplice omicidio.

Duplice omicidio ad Ornago, comune di poco meno di 5mila abitanti della provincia di Monza e Brianza.

Due donne, l’85enne Amalia Villa e la 55enne Marinella Ronco, sono state trovate morte nel loro appartamento di via Santuario.

Fermato un uomo, il 75enne Paolo Villa, fratello dell’anziana.

L’uomo, che divideva l’appartamento con le vittime, è piantonato presso l’ospedale di Vimercate, in osservazione per l’eccessiva assunzione di alcol.

Ieri sera – sabato 10 febbraio – l’uomo si è sentito male in un bar vicino a casa sua e questo episodio ha permesso di trovare i corpi della sorelal e della nipote.

Paolo Villa, che non si è mai sposato, era molto noto in paese per il suo impegno nel volontariato e nel sindacato con la SPI – CGIL.

I PARTICOLARI

Come si apprende da IlGiorno, l’uomo avrebbe ucciso la sorella e il nipote e poi avrebbe tenuto i cadaveri in casa per giorni, forse una settimana.

Ieri pomeriggio, però, il malore in un bar e il barista ha pensato di avvertire le due donne e così ha scoperto il duplice omicidio.