È morto Raoul Casadei, il re del liscio, aveva il Covid-19

Il musicista aveva 83 anni

È morto, all’ospedale di Cesena, Raoul Casadei, musicista noto per essere il ‘re del liscio’. Casadei aveva 83 anni ed era ricoverato dal 2 marzo all’ospedale Bufalini di Cesena. Le sue condizioni si sono progressivamente aggravate ed è deceduto in mattinata.

Dal 3 marzo si trovava ricoverato in ospedale dopo che le due condizioni, a seguito dell’infezione da Covid, si erano aggravate tanto da richiede l’ausilio della respirazione assistita. A contagiarsi nei giorni scorsi era stata l’intera famiglia.

Casadei era nato a Gatteo, nel Cesenate, il 15 agosto del 1937.

Matteo Salvini su Twitter: «Grande tristezza per la scomparsa di Raoul Casadei, romagnolo geniale, simbolo di belle tradizioni, di un’Italia pulita. Con la sua arte e la sua musica ha donato allegria a intere generazioni. Una preghiera e un abbraccio ai suoi cari, lo ricorderemo sempre con affetto».

LEGGI ANCHE: Musica in lutto, è morto il DJ Claudio Coccoluto.