Ecco 4 modi facili e veloci per cucinare le uova

Sode, strapazzate o in camicia le uova sono amate da grandi e piccini. Ecco come cucinarle.

uova

L’uovo viene considerato da molti il cibo più nutriente al mondo, alcuni però sono spaventati dal contenuto di colesterolo, altri ancora invece adorano gli svariati utilizzi in cucina. Il loro contenuto di proteine, grassi buoni, ferro, zinco e vitamine rende l’uovo uno degli alimenti più importanti nella nostra dieta.

Le uova vengono utilizzate come un elemento davvero importante nella preparazione dei piatti più famosi della nostra tradizione. Basti pensare alla carbonara o al tiramisù o alla preparazione di squisiti dolci.

Ma prima di pensare a queste ricette molto sfiziose, vediamo qualche ricetta ‘base’, in cui l’uovo ne fa da padrone e che di conseguenza esaltano ancora di più il suo sapore.

Uova sode

Iniziamo con questa modalità di cottura, che sembrerebbe facile ma bisogna attuare dei piccoli accorgimenti per ottenere un risultato che soddisfi il nostro palato. Cominciamo la cottura delle uova inserendole in un pentolino con dell’acqua fredda. Nel momento in cui inizia a bollire, le facciamo cuocere per massimo 10 minuti. E’ preferibile non superare il tempo consigliato perché il colore del tuorlo potrebbe cambiare e la consistenza potrebbe risultare troppo dura.

uova sode

Uovo bazzotto

Con questo nome particolare si indica un uovo ‘quasi’ sodo. Infatti la differenza è che, in questo caso, la cottura dura meno tempo. Dopo 5 minuti (massimo 7) l’albume risulta cotto mentre il tuorlo rimane morbido. Questa tipologia di uova potrebbe essere gustato su del pane tostato, con un’aggiunta di avocado o di salmone.

LEGGI ANCHE: Orata all’acqua pazza: la ricetta semplice e veloce.

uova bazzotto

Uova in camicia

Questo è il modo più complesso per cucinare un uovo, ma è probabilmente il modo più sfizioso per apprezzarlo. Iniziamo dalla scelta della pentola che deve essere abbastanza larga. Riempiamola con dell’acqua, aggiungiamo del sale grosso e appena arriva a 100°C, quindi bolle, spegniamo il fuoco. A questo punto, cominciamo a creare un vortice girando l’acqua con un mestolo, versiamo un po’ di aceto e tuffiamo l’uovo al centro del vortice. Il tempo di cottura è di circa 2 minuti, dopo il quale peschiamo l’uovo con una schiumarola.

uova in camicie

Uova strapazzate

È un piatto abbastanza semplice e veloce che può essere gustato con del bacon o del salmone o ancora su del pane abbrustolito. La ricetta prevede di sbattere le uova in una scodella con del latte, condito poi con sale e pepe q.b. Dopodiché le facciamo cuocere in una padella e contemporaneamente, con l’uso di una spatola iniziamo a strapazzare le uova, fino a che si arriva ad una consistenza grumosa.

uova strapazzate

Buon appetito!

LEGGI ANCHE: Cotolette di finocchi al forno, saporiti e salutari: la ricetta facile