Ecco come combattere lo stress, ‘malanno del secolo’

Cinque anni e mezzo della nostra vita svaniti nel nulla. Puff. Tanto è il tempo ‘rubato’ dallo stress: il picco di disagio si raggiunge a 36 anni.

Un dato assi inquietante che emerge da una ricerca effettuata in Gran Bretagna.

Il nostro corpo parla, e per questo, dobbiamo sapere riconoscere le sue richieste d’aiuto.

Ci sono alcuni campanelli d’allarme che ci aiutano a tenere a bada questa particolare condizione psico-fisica.

Ecco alcuni consigli:

  • Monitorare il cuore: se salta un battito e se si hanno palpitazioni vuol dire che il corpo è alle prese con lo stress e sta vivendo un conflitto tra desiderio di fuga e voglia di lottare.
  • Perdita di concentrazione: un altro segnale di stress cronico è la difficoltà a rimanere concentrati. Un ‘disturbo spesso associato all’irrequietezza.
  • Perdita della libido: evitare il sesso può essere sia la causa che la conseguenza di un disagio psicofisico.
  • Disturbi di sonno.
  • Dolori gastrointestinali: il cervello e lo stomaco comunicano infatti tra loro e, quindi, ci possono essere episodi dolorosi oppure di stitichezza o diarrea.
  • Sensazione di raffreddamento: le funzioni immunitarie abbassate non proteggono da infezioni e raffreddori. Un disturbo spesso associato a perdita della voce e aumento dell’irritabilità.
  • Prendetevi qualche momento di pausa e se questo non dovesse bastare, chiedete consiglio al vostro medico o farmacista di fiducia. Potrebbe consigliarvi di assumere gocce di Valeriana o qualche prodotto naturale.