Ecco cosa pensa sugli immigrati il neo senatore Iwobi

Ha fatto talmente scalpore la sua militanza (con conseguente elezione) all’interno del Carroccio che di lui si è occupata persino la stampa straniera. Addirittura il ‘Guardian’. Stiamo parlando del neo Senatore Toni Iwobi.

In patria Iwobi ha scatenato molte critiche, fra tutte spicca quella di Mario Balotelli. E altrettante sono state le battute a sfondo razzista dei leoni da tastiera. I media d’oltralpe, invece, sono stati incuriositi dall’apparente contraddizione fra la storia personale di Iwobi e le idee del Carroccio che lui ha sposato in pieno.

Tutti coloro che scappano da un Paese per via di conflitti e guerre deve essere ospitato – ha dichiarato al ‘Guardian’ – ma tutti quelli che lasciano il loro Paese per la ragione sbagliata e viaggiano verso altre nazioni nel modo sbagliato devono essere fermati. L’immigrazione non dovrebbe costare migliaia di morti in mare, né dovrebbe costare un centesimo al Paese ospitante. Voglio sottolineare che la Lega non è contro l’immigrazione in quanto tale. Nessuno al mondo può impedire alle persone di spostarsi. Ma siamo contro l’immigrazione illegale“.

E infatti lui quaranta anni fa è arrivato in Italia legalmente, con un visto da studente. Nel nostro paese ha studiato, ha trovato lavoro, ha incontrato l’amore della sua vita ed è entrato in politica.

Salvini – ha precisato – nominandomi come responsabile dell’immigrazione ha mostrato di sapere esattamente cosa sta facendo. Le nostre politiche hanno l’obiettivo di portare pace e ordine nella nazione“.

Si vedrà.