Ecco la storia di Boo: abbandonato su un materasso, oggi ha una nuova famiglia

Sembrava destinato ad una brutta fine. Sembrava che la sua esistenza avrebbe avuto un triste epilogo. Stiamo parlando di Boo, un cucciolo di pitbull. La sua storia arriva dagli States, precisamente da Detroit.

Boo, fin dalla nascita, aveva conosciuto il tepore di una casa e il calore di una famiglia che si era sempre presa cura di lui. Almeno fino a quando i suoi padroni non hanno deciso di trasferirsi. Quando è arrivato il momento di cambiare casa, infatti, hanno anche pensato che Boo non doveva fare più parte della loro vita. Lo hanno abbandonato.

Il cucciolo è stato lasciato lì, nella sua vecchia casa. O meglio, su un materasso in giardino. Quel materasso è diventato la sua dimora, il suo unico rifugio in attesa che quei padroni ai quali era sempre stato fedele andassero a riprenderlo. Ma loro non sono mai tornati.

E Boo ha rischiato di morire solo e di stenti. Ma probabilmente aveva una buona stella a proteggerlo, perché in suo aiuto è arrivato Mike Diesel, fondatore del ‘Detroit Youth & Dog Rescue’ una associazione animalista che si preoccupa di fornire soccorso ed assistenza ai cani randagi.

Qualcuno mosso a compassione, infatti, aveva segnalato a Mike la presenza di Boo. Il ragazzo, quindi, non ha perso tempo e, dopo 15 ore di ‘battaglie’ con il cucciolo che era evidentemente diffidente, è riuscito a portare il pitbull presso la sua associazione.

Qui Boo è stato rifocillato e curato (aveva la filaria). E dulcis in fundo, ha trovato anche dei nuovi padroni che saranno sicuramente più amorevoli dei precedenti.