Ecco quando l’allenatore della Roma si è rotto la mano in panchina

Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la gara pareggiata in rimonta con l’Atalanta (da 1-3 a 3-3), era su tutte le furie dopo il triplice fischio dell’arbitro.

E lo è stato di più durante l’incontro quando, arrabbiatissimo con la squadra giallorosso, ha sferrato più di un pugno contro la panchina.

Uno sfogo d’ira che, però, ha causato all’allenatore 48enne una frattura alla mano sinistra che l’ha costretto a subire un’operazione chirurgica.

Come si legge su Sport.Sky.it, “dopo il pareggio di Manolas all’82’, l’allenatore della Roma ha sfogato la sua amarezza contro la panchina per un risultato che sarebbe potuto essere diverso. Di Francesco è stato operato per la frattura del quinto metacarpo della mano sinistra” ma ha assistito regolarmente al primo allenamento della squadra in vista dell’impegno di venerdì contro il Milan.

Mi sono arrabbiato anche dopo il 3-3, quando abbiamo rischiato inutilmente. Sembrava una partita scapoli e ammogliati, con disattenzioni enormi e contropiedi imbarazzanti“, ha detto Di Francesco ai giornalisti.

IL VIDEO: