Elena Del Pozzo, i primi risultati dell’autopsia, com’è morta la piccola

Stabilito anche l’orario dell’efferato delitto

Elena Del Pozzo e la madre Martina Patti che l'ha uccisa.

Sono emersi i primi esiti dell’autopsia su Elena Del Pozzo, la bambina uccisa dalla madre 23enne, Martina Patti, che ha confessato il delitto.

I colpi alla piccola sono stati inferti con un’arma compatibile con un coltello da cucina, non ancora trovato, e sono stati più di undici. Uno solo è stato letale perché ha reciso i vasi dell’arteria succlavia. Ma la morte della bambina non è stata immediata.

Inoltre, dalle risultanze dell’autopsia sono arrivati dettagli che hanno chiarito meglio l’orario del delitto. La morte della bambina sarebbe avvenuta dopo più di un’ora dal pasto che la bimba aveva consumato a scuola intorno alle 13.

Si è appreso che la donna resterà in carcere. Lo ha deciso il giudice delle indagini preliminari Daniela Monaco Crea che ha convalidato il fermo disposto dalla procura ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ipotizzando i reati di omicidio premeditato e pluriaggravato e occultamento del cadavere.

Ieri mattina Martina ha risposto alle domande del Gip ammettendo di essere stata lei a compiere il delitto e di averlo fatto da sola.

LEGGI ANCHE: Elena Del Pozzo, la lettera del papà: “Me l’ha portata via”