Elena Santarelli e l’operazione del figlio: “Presi delle gocce”

Ospite di ‘Domenica in’, la Santarelli ha ripercorso il dramma della malattia del figlio Giacomo.

Elena Santarelli e l’operazione del figlio: "Presi delle gocce"
Elena Santarelli (foto da Gossipblog.it).

La vita di Elena Santarelli sta lentamente ritornando alla normalità. La malattia del figlio Giacomo è stata un calvario che ha messo a dura prova l’intera famiglia e che ha pesato non poco sull’equilibrio sia fisico che mentale, soprattutto della Santarelli.

Ma il peggio è passato e l’ex showgirl ha deciso di raccontare quella pagina della sua vita con un libro dal titolo ‘Una mamma lo sa’ il sui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza al progetto Heal, il cui capo è l’oncologa del figlio Giacomo. E per parlarne ha scelto il salotto domenicale di Mara Venier.

Come prima cosa, la Santarelli ha ricordato in studio il giorno (terribile) dell’operazione subita dal figlio al quale, lo ricordiamo, circa un anno fa fu diagnosticato un tumore cerebrale.

È stato un intervento molto lungo di 14 ore – ha ricordato – e non mi vergogno di dirlo ma ho preso delle gocce per stare calma, anche perché venivo da 5 giorni precedenti in cui non ho né mangiato, né dormito. Ho consegnato mio figlio, come molte delle mamme fanno, a dei medici in sala operatoria e non sapevo se lo avrei rivisto e come”.

La malattia di Giacomo ha anche creato problemi fra lei e il compagno Bernardo: “Abbiamo avuto momenti di tensione – ha rivelato – ma sono passati velocemente perché c’è comunque un grande amore”.

Ora, però, sta cercando di riprendere in mano anche la sua vita e soprattutto la sua salute.

Ora sto meglio – ha raccontato – e sono felice di vedere Giacomo che sta recuperando forze, chili ed energia, ma la verità è che non credo dormirò mai più serena. Prima andavo in ospedale anche quando non c’era mio figlio, per fare coraggio alle mamme, ora vado solo se serve a Giacomo, ho deciso di pensare un po’ a me stessa, sono molto fragile in questo momento, devo riprendermi e poi quando starò bene posso tornare in quel reparto e continuare a supportare quelle mamme”.

Leggi anche: Gianluca Vialli e la sua lotta contro il tumore: “Mi sto curando ma è dura”.

Da SaluteLab: 5 problemi di salute che possono risolvere le lacrime.