Elena Sofia Ricci a Verissimo: “A 12 anni sono stata molestata”

Elena Sofia Ricci racconta a Silvia Toffanin, negli studi di Verissimo, un drammatico episodio della sua vita subito all’età di 12 anni.

Elena Sofia Ricci ospite a verissimo
Elena Sofia Ricci ospite a Verissimo

Elena Sofia Ricci, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, ha raccontato uno dei periodi più brutti della sua vita. La bellissima attrice italiana, nata a Firenze il 26 Marzo 1962, ha voluto ripercorrere una storia che l’ha segnata profondamente e da cui, ancora oggi non riesce a liberarsi.

«Purtroppo è qualcosa che succede molto più frequentemente di quanto si immagini. E’ molto duro quando succede ai bambini, anche ai maschi. E’ molto difficile anche quando non hai tanta stima di te e non sei abbastanza forse per poter andare da papa o dalla mamma a denunciare». Inizia cosi il racconto che la vede vittima di un abuso da parte di “un amico di famiglia” da cui era andata per passare le vacanze.

«Io quasi l’ho rimosso fino ai miei 20 anni. L’unica che l’ha sempre saputo è la mia zia Milena, che però non l’ha mai detto a nessuno.»

Silvia Toffanin, scossa dal racconto della Ricci, le ha chiesto: “Come sei riuscita a superare un trauma del genere?» La risposta dell’attrice è lapidaria: “Non l’ho mai superato veramente.»

«Questa dell’abuso è qualcosa che io non credo di essere mai riuscita a superare veramente. E’ un nodo che non credo di essere riuscita a sciogliere. Devo dire grazie a Stefano, mio marito, che deve veramente amarmi molto per starmi vicina perché sono una persona complessa e quindi non è detto che ci si riesca.» ha aggiunto la Ricci.

elena sofia ricci a verissimo
Elena Sofia Ricci, ospite a Verissimo da Silvia Toffanin

L’attrice, vincitrice di svariati premi tra cui due David di Donatello per la migliore attrice protagonista, per Ne parliamo lunedì (1990) e per Loro (2019), e un David di Donatello per la migliore attrice non protagonista ha continuato la sua narrazione criticando l’attuale sistema legislativo:

«L’abuso sui minori è una sorta di omicidio del femminile o del maschile o di tutt’e due le parti. Quindi andrebbe riconsiderato dalla legge. Bisognerebbe che le pene fossero certe e che non ci fossero sconti perché il rito abbreviato su questo genere di reati è inaccettabile»

La Toffanin, commossa aggiunge: «Ti ringrazio per avermi raccontato questo capitolo cosi buio della tua vita».

Elena Sofia Ricci e Silvia Toffanin
Elena Sofia Ricci e Silvia Toffanin

«Io sono felice di potertelo raccontare adesso perché intanto mi libero un po anche io. Credo che sia utile. A me sono arrivati dei messaggi di bambine, di giovani ragazze che mi hanno detto… io ti ho sentita e grazie a te sono riuscito a dirlo alla mamma. Se sono riuscita a salvare anche solo una di queste bambine… Io sono una donna che ha fatto il suo dovere di cittadina» conclude la Ricci che ringrazia tutti e lascia lo studio.

LEGGI ANCHE: Silvia Toffanin: età, carriera, programmi tv, fidanzato, figli