Eleonora Brigliadori: “Voglio aiutare Nadia Toffa”

Un mea culpa a metà. Eleonora Brigliadori è ritornata sulla vicenda che l’ha vista coinvolta il mese scorso insieme alla Iena Nadia Toffa.

In un post su Facebook, l’ex attrice aveva scritto “Chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza” lasciando intendere che il cancro della Toffa fosse una sorta di punizione per la sua attività giornalistica.

Una frase che le era costata l’esclusione dal reality ‘Pechino Express’.

Oggi, sulla rivista ‘Sono’ ha lanciato una sorta di messaggio alla stessa Toffa, quasi a voler seppellire l’ascia di guerra. Ma a modo suo.

Vorrei aiutarla a guarire – ha dichiarato – ma potrò farlo solo quando avrò conosciuto chi è lei. Ad oggi, non posso dire di conoscerla“.

[button-blue url=”https://www.cronacasocial.com/eleonora-brigliadori-scende-in-politica-ecco-lindizio/” target=”_blank” position=”center”]Eleonora Brigliadori scende in politica? Ecco l’indizio[/button-blue]

La Brigliadori, che da tempo si fa chiamare Aaron Noel, è una ferma seguace del cosiddetto ‘metodo Hamer’, una corrente pseudo-medica che sostenendo che la genesi di mali quali il cancro siano traumi o conflitti non risolti, rifiuta categoricamente chemio e radioterapia. E proprio per questo finì nel mirino della Iena Nadia Toffa.

Sono in attesa delle scuse da parte di questa signora – ha anche detto la Brigliadori – ed è penale quello che ho subito. Sono stata aggredita. Spero che venga a trovarmi, per spiegarle che il contatto che c’è stato tra noi due non è stato un attacco, ma un gesto di protezione nei suoi confronti dettato dalle forze spirituali con le quali ero in contatto in quel momento, mentre stavo celebrando un rito funebre“.