Elettra Lamborghini, chi è il fratello Ferruccio?

La famiglia Lamborghini fa parlare di sé non solo per le auto, lo dimostra la carriera da cantante di Elettra.

Elettra e Ferruccio Lamborghini
Elettra e Ferruccio Lamborghini

Elettra Lamborghini, reduce dal Festival di Sanremo 2020, non è l’unica erede dell’impero automobilistico. Ha un fratello e si chiama Ferruccio, come il nonno. Lo sguardo magnetico è lo stesso – un marchio di famiglia – ma gli interessi sono decisamente altri.

Classe 1991, è il primogenito di Tonino Lamborghini. Insieme alle quattro sorelle, porta alto il nome della terza generazione e si dedica agli affari. Una scelta la sua certamente più tradizionale e apprezzata dal padre.

LEGGI ANCHE: Luisa Peterlongo: ecco chi è la madre di Elettra Lamborghini

«Sono orgoglioso di dare all’azienda fondata da mio padre una forma nuova, diversa e più internazionale. Un passaggio che richiederà investimenti ben ragionati, un certo tempo, ma che porterà il brand a un livello ancora più innovativo, smart e internazionale», ha dichiarato in qualità di VP e CEO. Il cerchio sembra chiudersi quindi.

Il fratello di Elettra Lamborghini con il nonno non ha in comune solo il nome, ma anche l’amore per la velocità e le motociclette. Vanta una carriera da pilota che è durata dieci anni. Dopo tre di mini-bike chiude la stagione 2005 come vice-campione europeo e nel 2006 inizia con le moto unendosi al Trofeo Aprilia, conquistando il secondo posto.

Adesso questo resta il suo hobby: nel 2019 ha gareggiato nella classe Supersport 600, dopo quasi cinque anni di assenza, grazie a un accordo col team Full Moto Squadra Corse, che gli affida una Yamaha R6.

Il fiuto per gli affari lo ha coltivato sin da bambino, seguendo l’operato del nonno e del padre. Gli è stata dimostrata sempre grande fiducia, anche quando c’erano da prendere decisioni importanti.
L’ingresso ufficiale in azienda risale al 2015.

View this post on Instagram

Semi-spoiler: settimana prossima a Milano presenteremo ufficialmente alla stampa di settore la nuova collezione orologi, dopodiché potrò finalmente svelare tutti gli 8 modelli nei loro dettagli e caratteristiche tecniche. Intanto, qualche anticipazione attraverso questa foto: manteniamo 3 modelli best seller (quarzo chrono) e introduciamo 5 nuovi modelli, 4 dei quali ai miei polsi. Sul mio polso destro i modelli Cuscinetto e Cuscinetto R, sul sinistro i modelli Panfilo e Spyderleggero Chrono (a cui si aggiunge la variante solo tempo scheletrato, Spyderleggero Skeleton) Elementi comuni? Titanio, alluminio anticorodal, trattamenti DLC, viti Torx, zaffiro, 5 varianti colore per modello, movimenti automatici, made in Swiss, italian design. A settimana prossima! #toninolamborghiniwatches #toninolamborghini #lambomentality #lamborghini #ferrucciolamborghini #watches #timepiece #italian #italy

A post shared by Ferruccio Lamborghini (@lightmyfrr_lambo) on

LEGGI ANCHE: Afrojack: scopriamo chi è il fidanzato di Elettra Lamborghini

Inizia come collaboratore nel reparto Marketing e si distingue sin da subito. Solo un anno dopo viene nominato vicepresidente della Tonino Lamborghini S.p.A. e nel 2017 dà vita a un progetto personale per fare rinascere Townlife e Iso, due marchi automobilistici italiani. Così immette sul mercato il suo primo scooter elettrico.

La nomina di CEO la guadagna sempre a un anno di distanza, step by step, ottenendo un ruolo operativo e strategico in azienda. Finora il suo futuro sembra roseo: non ci resta che seguire sia l’evoluzione della sorella fuori dagli schemi che la sua.