Elezioni Sicilia, arrestato candidato del Movimento Cinque Stelle

Altro caso giudiziario in Sicilia, legato alle elezioni regionali che si sono svolte il 5 novembre scorso.

Dopo, infatti, l’arresto di Cateno De Luca (UDC a sostegno di Nello Musumeci) e l’accusa del voto di scambio ai danni di Edy Tamajo (Sicilia Futura per Fabrizio Micari), oggi è la volta di Fabrizio La Gaipa, candidato del Movimento Cinque Stelle (Giancarlo Cancelleri).

La Gaipa, ad Agrigento, è stato arrestato e dovrà rispondere dell’accusa di estorsione, denunciato dai propri dipendenti.

La Gaipa, infatti, è un imprenditore di 42 anni, il primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali, con oltre 4mila voti.

Secondo l’agenzia Adnkronos, l’uomo si troverebbe agli arresti domiciliari.

La Gaipa, proprietario e gestore di un noto albergo ad Agrigento, è accusato da alcuni suoi dipendenti di pesanti irregolarità sulle dichiarazioni al Fisco.

Le verifiche degli inquirenti si basano sulla regolarità dei contratti e sulla rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati.