Elisabetta Gregoraci, parla l’ex Bettuzzi: “La presenza di Flavio Briatore ci condizionava”

L’imprenditore si è confessato nel corso di un’intervista al settimanale Chi.

Gregoraci

Elisabetta Gregoraci è uno dei concorrenti più in vista del Grande Fratello Vip 5. La ex moglie di Flavio Briatore, che ha affermato di avere una persona che la aspetta fuori dal loft di Cinecittà, ha avuto una storia con Francesco Bettuzzi, oggi imprenditore nel campo della cosmesi.

L’uomo, 45 anni, si è recentemente confessato nel corso di un’intervista al settimanale Chi. In questa occasione, ha svelato diversi dettagli inediti relativi alla sua storia con la ex consorte dell’imprenditore piemontese.

LEGGI ANCHE: Alessia Marcuzzi positiva al Coronavirus

Francesco Bettuzzi: le parole su Elisabetta Gregoraci

Nel corso dell’intervista al settimanale diretto da Alfonso Signorini, Bettuzzi ha parlato di come la figura di Flavio Briatore – che nella casa è stato definito dalla Gregoraci “un amore ingombrante e importante” – abbia influenzato la sua storia con la conduttrice calabrese.

Siamo stati insieme per tre anni in gran segreto, ma la presenza dell’ex marito Briatore c’era e la condizionava. Abbiamo fatto una vita low profile e siamo sempre andati in luoghi dove non potessero riconoscerci.

Queste le parole di Francesco Bettuzzi, che già ai tempi della rottura con la showgirl si era definito “il terzo incomodo”. Lui e la Gregoraci si sono conosciuti a Montecarlo nel 2014. Ai tempi, lei era ancora la signora Briatore e lui faceva un lavoro diverso da oggi, ossia il pilota di aerei.

Sempre nel corso dell’intervista a Chi, Bettuzzi ha chiuso le porte a qualsiasi futuro ritorno di fiamma, affermando che tra lui ed Elisabetta Gregoraci l’amore è esaurito. Ha detto la sua anche sul rapporto che si è creato nella Casa tra la sua ex e Pierpaolo Pretelli, dichiarando che, anche se forse per lei ci vorrebbe altro, se sono felici non c’è nulla di male.

LEGGI ANCHE: GF Vip, la lettera di Flavio Briatore a Elisabetta Gregoraci: “Viviamo rispettandoci”