Elton John shock: “Mi avevano dato solo 24 ore di vita”

Nella sua autobiografia la popstar racconta delle complicazioni post operatorie che nel 2017 hanno rischiato di farlo morire.

Elton John ha rischiato la vita. È accaduto nel 2017. A raccontarlo è stato lo stesso artista nella sua autobiografia ‘Me’ in uscita il prossimo 15 ottobre, ma di cui il ‘Daily Mail’ ha pubblicato delle anticipazioni.

Nel 2017 la popstar fu sottoposta ad un intervento chirurgico per rimuovere un cancro alla prostata. L’intervento andò bene, ma ci furono serie complicazioni post operatorie dovute ad una infezione.

I medici – ha scritto il ‘Daily Mail – dissero a David (Furnish, il marito di Elton John, ndr) che ero a 24 ore dalla morte. Se il tour sudamericano fosse andato avanti solo per un altro giorno, sarebbe stato così. Dopo 11 giorni in ospedale, il padre di due figli è stato autorizzato a tornare casa e poi ha trascorso sette settimane a riprendersi, imparando a camminare di nuovo”.

Sono stato incredibilmente fortunato – ha scritto Elton John nella autobiografia – anche se, devo dire, non mi sentivo tremendamente fortunato in quel momento. Rimasi sveglio tutta la notte, chiedendomi se sarei morto. In ospedale, da solo nel cuore della notte, ho pregato: per favore non farmi morire, per favore fammi vedere di nuovo i miei figli, per favore dammi ancora un po’ di tempo”.

Nel libro, la star spiega anche il motivo per cui decise di sottoporsi all’operazione piuttosto che al ciclo di chemioterapia.

Ho scelto l’intervento. Molti uomini non lo fanno – ha spiegato – perché è un’operazione importante, poi non puoi fare sesso per almeno un anno e non hai il controllo della vescica per un po’. Ma in effetti i miei figli hanno preso la decisione per me. Non mi piaceva l’idea che il cancro incombesse su di me, su di noi, per gli anni a venire: volevo solo liberarmene“.