Ha un’embolia polmonare. 28enne salvato dall’Apple Watch

Un 28enne di New York, James Green, è stato colpito qualche giorno fa da un’embolia polmonare.

Il giovane fortunatamente aveva addosso l’Apple Watch.

Infatti, grazie all’APP HeartWatch che gli ha mostrato una notifica, il 28enne ha scoperto che le pulsazioni erano in aumento e che il ritmo era troppo elevato.

Se Green, insomma, non avesse avuto l’abitudine di tracciare numerosi dati su cibo, acqua, ore di sonno e battito cardiaco, non sarebbe più tra noi.

Avere avuto, infatti, un rapido accesso a questi dati, grazie a uno SmartWatch, ha permesso al 28enne di allarmarsi e di chiamare immediatamente i soccorsi.

Per ora l’Apple Watch avverte sulle condizioni del cuore. In futuro, però, potrebbe avvisare su altri importanti parametri, come il livello di glucosio nel sangue.