‘Errore rosso’ a scuola per la parola zebra: “Ci vuole la doppia”

Voi la parola ‘zebra’ con quante ‘z’ lo scrivereste?

Nel Milanese, una maestra di scuola elementare ha pensato bene di correggere il proprio alunno: “No, non si scrive così, ci vuole la doppia”.

Errore rosso, dunque.

La vicenda, che è rimbalzata su tutti i quotidiani cartacei e on line, è avvenuta in una scuola elementare in provincia di Milano, la ‘Antonio Gramsci’ di Vittuone, dove una maestra di sostegno ha corretto così il compito dell’alunno che segue in classe.

“Sì, è vero, l’insegnante ha sbagliato — conferma il dirigente Pasquale Aprea a Corriere.it — ma quanto rumore per una sciocchezza, un incidente che può capitare. L’estate scorsa, in occasione della Maturità, sul sito del Miur scrissero tracce con la I ma non vi furono tutte queste polemiche“.

In realtà a sollevare il caso non sono stati i genitori dell’alunno disabile che – a detta del preside – sono soddisfatti di come la maestra sia entrata in rapporto col loro bambino, ma un papà della classe che ha chiamato la redazione di un giornale locale per denunciare l’accaduto. E si è sollevato un polverone.

“Io avevo già parlato con la docente e verificato che si fosse trattato di un caso isolato, che non avesse commesso altri errori analoghi – soggiunge il dirigente – . È stata una strampalatezza. Ma ormai si era sparsa la voce in paese”.

Da qui in poi, la notizia ha anche fatto il giro dei social.