Esplode cascina in provincia di Alessandria: tre vigili del fuoco morti

Non si esclude la pista dolosa.

A Quargnento, in provincia di Alessandria: tre vigili del fuoco sono morti in seguito all’esplosione di un edificio disabitato. Feriti altri due pompieri e un carabiniere.

La deflagrazione è avvenuta attorno alle 2 di notte. Non si esclude l’origine dolosa. Durante i primi rilievi sul luogo della deflagrazione, infatti, stando a quanto appreso da Adnkronos, sarebbero stati trovati dei dispositivi di innesco.

L’esplosione, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, si sarebbe verificata in una porzione disabitata di una cascina: oltre ai soccorritori non vi sarebbero, quindi, altre persone coinvolte. I vigili del fuoco sono, comunque, ancora al lavoro tra le macerie per la ricerca di eventuali dispersi.

Da ricostruire la dinamica dell’esplosione. Secondo una prima versione ci sarebbe stata una doppia deflagrazione, mentre secondo fonti investigative i vigili del fuoco sarebbero intervenuti per un principio di incendio e una volta arrivati alla cascina sarebbero stati travolti dall’esplosione.

Quargnento è un Paese di poco più di mille abitanti nella piana di Alessandria, al confine con le colline del Monferrato. Una zona agricola dove sono presenti numerose cascine.

Il dipartimento della Protezione civile ha espresso “il più sincero cordoglio per la morte dei vigili del fuoco deceduti questa notte nello svolgimento del proprio servizio a seguito dell’esplosione di un edificio a Quargneto, in provincia di Alessandria. Nel porgere le più sentite condoglianze ai familiari e augurando una pronta guarigione ai feriti il capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, rinnova la stima e l’apprezzamento al Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco, fondamentale struttura operativa di tutto il sistema, e a tutte le forze, le organizzazioni e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di Protezione civile“.

Vito Crimi, viceministro dell’Interno, ha così commentato “Esprimo il mio profondo cordoglio, in questo giorno di grave lutto, per i vigili del fuoco morti svolgendo il proprio dovere. Cordoglio e sentimento di vicinanza alle famiglie che hanno subito la perdita dei loro cari. Da cittadino italiano prima ancora che da viceministro il mio profondo ringraziamento a donne e uomini che antepongo sempre il bene comune al rischio per la propria incolumità“.