Esplosione in una fabbrica nel Messinese: ci sono vittime

L’esplosione è avvenuta in una fabbrica di giochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto.

vigili-fuoco

Tragedia nel Messinese. Una tremenda esplosione si è verificata in una fabbrica di fuochi pirotecnici e polveri piriche a Barcellona Pozzo di Gotto.

In base alle prime informazioni ci sono delle vittime. Sul posto i Vigili del Fuoco.

Nella fabbrica di articoli pirotecnici di Vito Costa e dei figli in contrada Cavalieri è morta Venera Mazzeo, 71 anni, la moglie del titolare.

Ma il bilancio delle vittime potrebbe aumentare perché nella fabbrica si trovavano diverse persone, per ora disperse.

Nella zona si è sentito un boato e subito dopo uno più forte che si sono uditi fino a Milazzo e che hanno causato panico.

Al momento è di tre morti e due dispersi il bilancio dell’esplosione. Lo si apprende da fonti dei vigili del fuoco. I due feriti sono stati trasportati a Palermo e Catania.

Nella zona dell’esplosione ci sono scene di dolore e di panico: sono accorsi parenti e amici della famiglia Costa. Le persone sono tenute a distanza dal luogo dell’esplosione dove ci sono ancora fiamme che i vigili del fuoco stanno spegnendo.

La famiglia Costa produce fuochi d’artificio di prima, seconda e terza categoria e organizza anche spettacoli pirotecnici per privati o enti pubblici.

La fabbrica ha un punto vendita in via salita 1 del Carmine a Barcellona Pozzo di Gotto.

Nella fabbrica di fuochi d’artificio esplosa nelle campagne di Barcellona Pozzo di Gotto erano al lavoro anche quattro operai di una ditta esterna e al momento non è ancora chiaro se tra le vittime accertate ci siano anche alcuni di loro o se siano ancora tra i dispersi.

La produzione dei fuochi avveniva in un vecchio casolare.

Notizia in aggiornamento.