Eurovision Song Contest 2019: anticipazioni e come seguire l’evento in TV

Ecco qualche informazione su uno degli eventi musicali più attesi. L’Italia sarà rappresentata da Mahmood.

Nonostante il tentativo di boicottare l’evento, l’Eurovision Song Cotest si farà e l’appuntamento per l’edizione numero 64 è per il prossimo 14 maggio.

Si tratta di uno degli appuntamenti musicali più attesi e quest’anno si svolgerà presso l’Expo di Tel Aviv, in Israele, grazie alla vittoria dell’edizione precedente di Netta Barzilai con la canzone Toy.

Come accade ormai dal 2008 il concorso canoro anche in questa edizione prevede due giornate di gara (14 e 16 maggio) e una finale (18 maggio). A gareggiare saranno gli artisti rappresentanti di 41 Stati, ma alla finale potranno accedere soltanto in 26. A votare sarà una giuria composta da membri appartenenti ad ogni singolo stato partecipante. Guest Star dell’edizione numero 64 sarà la rockstar Madonna.

Anche quest’anno l’evento potrà essere seguito in tv. In Italia le due prime serate saranno trasmesse da Rai 4, la finale da Rai 1 con il commento di Federico Russo e Flavio Insinna.

A rappresentare il nostro paese ci sarà Mahmood che ha conquistato il pass per l’Eurovision grazie alla vittoria all’ultimo Festival di Sanremo. Si esibirà sabato 18 maggio con una versione di 3 minuti del brano ‘Soldi’ che ha già raggiunto il doppio disco di platino con oltre 100mila copie vendute.

Tuttavia questa avventura per l’artista non è cominciata nel migliore dei modi. Mahmood nelle scorse ore ha dovuto fare i conti con la febbre a 39.5 e una “seria infezione alla gola”. Ma sembra che il cantante sia comunque già partito alla volta di Tel Aviv e che non diserterà le prove previste per domani pomeriggio.

Intanto sul sito ufficiale della kermesse, nella sezione ‘Eurovision Odds’, i bookmaker al momento danno per vincitore di questa edizione i Paesi Bassi con Duncan Laurence, seguito dalla Russia e dall’Italia. E a sentirla, ‘Arcade’ di Duncan Laurence musicalmente è un bel pezzo (il testo non ha nulla che non sia già stato detto e sentito). Sicuramente è più interessante il pezzo russo Scream di Sergey Lazarev forte di un arrangiamento molto ‘teatrale’ e da musical.

Ma noi, ovviamente, tifiamo Italia.