Eurovision Song Contest censura la canzone dei Måneskin

La band romana costretta a cambiare il testo, ecco com’è ora

I Måneskin, i vincitori del Festival di Sanremo 2021, partecipanti di diritto all’Eurovision Song Contest, hanno modificato la canzone vincitrice, Zitti e buoni secondo le indicazioni del regolamento della manifestazione che si svolgerà a Rotterdam all’Ahoy Arena il 18, 20 e 22 maggio.

Quindi, via le parolacce («coglioni» e «cazzo»), e testo di 3 minuti contro i 3’19” della versione dell’Ariston. Le modifiche, nel dettaglio, sono state rilevate dal sito Eurofestivalnews:

  • È stata tagliata una parte dell’introduzione, ovvero uno dei due riff:Il verso contenente «Vi conviene toccarvi i coglioni» è stato modificato in «Vi conviene non fare più errori»
  • Uno dei due riff della transizione verso la seconda strofa è stato eliminato.
  • La frase «Non sa di che cazzo parla» è stata cambiata, «Non sa di che cosa parla», come nelle due ripetizioni precedenti.

La band romana ha motivato la scelta: «Non ci ha fatto piacere – ha detto Damiano – l’abbiamo fatto perché altrimenti ci avrebbero squalificato. Abbiamo tolto una parolaccia, è stata una scelta di buon senso. Bisogna anche rendersi conto della realtà dei fatti». «Ci esprimiamo con la nostra musica – ha proseguito Victoria – andare all’Eurovision ci rende orgogliosi, anche per farci vedere da un pubblico europeo».

Oggi la band ha presentato il disco Teatro d’ira, in uscita il 19 marzo.

LEGGI ANCHE: Borghese: “Sono risultato positivo al Covid-19”