Ex guardia giurata spara contro la moglie e il figlio, poi si uccide

Dramma a Primavalle, quartiere alla periferia di Roma.

A Roma, nel quartiere Primavalle, un uomo, ex guardia giurata di 67 anni, ha sparato alla moglie – da cui si era separato – e il figlio, prima di rivolgersi larma contro e fare di nuovo fuoco.

L’uomo e la donna sono morti mentre il figlio, 44 anni, è in gravi condizioni al Policlinico Gemelli, colpito al torace. La donna sarebbe stata anche accoltellata.

Stando a quanto si è appreso, la moglie e il figlio non vivevano più con l’uomo e stamane si sarebbero recati nell’abitazione per ritirare alcuni effetti personali, vestiti e altri oggetti. L’ex guardia giurata li avrebbe attesi nel cortile.

Bologna, pensionato guida per 8 chilometri in contromano

LEGGI ANCHE: L’estate fermerà il Covid-19? Cosa dicono gli esperti.

Il fatto è avvenuto intorno alle 9.50, in via Francesco Maria Torrigo. Subito dopo gli spari è stato chiamato il 112 e sono intervenuti i poliziotti del commissariato di zona e un’autoambulanza che ha portato i tre al policlinico Gemelli. I poliziotti hanno aperto una indagine per ricostruire la dinamica dell’aggressione.

Un residente della zona alll’AGI ha detto: «L’isolato è tipicamente silenzioso, tranquillo e molto vivibile; molte case hanno il giardino o il cortile e spesso si respira convivialità. Escluso un tamponamento che risale all’anno scorso non avevo mai visto una volante ferma in queste vie, almeno negli ultimi 10 anni».

Un altro ha raccontato: «Ho visto una persona a terra in via Torrigio con una ferita alla gola, sanguinava e ho pensato fosse morto ma poi mi sono reso conto che respirava».

LEGGI ANCHE: Lui la lascia e lei organizza una spedizione punitiva.