Fa cinque al Superenalotto e non ritira la vincita

Vincere al Superenalotto e non incassare i soldi. Eh sì, accade anche questo. In un’epoca di crisi in cui è diventato raro persino trovare i centesimi per strada, c’è chi azzecca la cinquina e non se ne cura.

Il fatto, che ha dell’incredibile, è accaduto ad Alpignano, in provincia di Torino.

Lo scorso 23 maggio è stata giocata una schedina che è risultata quella vincente. Il montepremi? 53mila euro e qualche spicciolo.

Da allora il fortunato vincitore non si è fatto ancora vedere. Nella tabaccheria baciata dalla fortuna tutti si chiedono chi sia questo “smemorato” che rischia di perdere un bel gruzzoletto. Se, infatti, entro il 21 agosto non incasserà i soldi, l’intera somma andrà a rimpinguare le casse dello Stato.

Come accade in questi casi, tutti si sforzano di ricordare chi abbia indovinato la cinquina, ma ovviamente l’impresa è titanica e nessuno sa collegare quella giocata ad un volto.

E allora non resta che fantasticare sui motivi per cui il vincitore non si è ancora palesato. Non ricorderà di aver fatto quella giocata? Avrà smarrito la ricevuta? Sarà una persona talmente ricca da aver deciso di fare beneficenza allo Stato? O sarà passato a miglior vita?