Fabrizio Corona, niente carcere per l’ex re dei paparazzi

La decisione della Corte di Cassazione. Il fotografo rischiava 9 mesi di carcere in più.

La Corte di Cassazione ha annullato, con rinvio ad una nuova valutazione dei giudici della Sorveglianza, il provvedimento con cui i magistrati milanesi avevano stabilito che Fabrizio Corona avrebbe dovuto scontare in carcere di nuovo 9 mesi che aveva già scontato in affidamento terapeutico, tra febbraio e novembre 2018.

Lo ha spiegato il suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa, che aveva presentato il ricorso alla Suprema Corte con il difensore Antonella Calcaterra.

Corona attualmente si trova in detenzione domiciliare nella sua abitazione. Lo scorso dicembre, infatti, l’ex ‘re dei paparazzi’ per la terza volta nel giro degli ultimi anni era uscito dal carcere ed era passato in detenzione domiciliare in una comunità terapeutica.

Il legale Ivano Chiesa, dopo la sentenza, ha affermato: «Vittoria, sono contento. Giustizia per Fabrizio». L’ex re dei paparazzi,invece, su Instagram ha pubblicato una foto con scritto: «Hasta la victoria siempre. Vamos guerriero e andiamo ca**o».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

HASTA LA VICTORIA SIEMPRE.VAMOS GUERRERO.E ANDIAMO CAZZO.

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data: