Fabrizio Frizzi, la giornalista del TG1: “La Rai lo ha messo da parte”

Dopo Pupo, arriva un’altra stoccata nei confronti di chi ‘ipocritamente’ piange Fabrizio Frizzi.
Questa volta la penna (o meglio, la tastiera) pungente è quella di un mezzobusto del Tg1, la giornalista Cinzia Fiorato.

Come molti, ha affidato a facebook il suo sfogo. Il post sarebbe stato però rimosso poco dopo la sua ‘divulgazione’ da parte del sito ‘Dagospia’. Questo sarebbe il testo molto forte.

Ieri ne parlavo in redazione – avrebbe scritto la giornalista – pensavo di essere l’unica a ricordare il lungo periodo buio della sua carriera, quando la Rai che oggi lo celebra, gli inferse la ferita di metterlo da parte per molto tempo. Lo so… che oggi non gradirebbe queste parole perché la Rai l’ha sempre e comunque amata dedicandogli la vita. Ma noi qualche parola la dobbiamo spendere su un’azienda che venera a colpi di milioni di dobloni gente mediocre che non vale nemmeno i soldi di un francobollo e bolla come inadeguato alle prime serate importanti o agli eventi come il Festival di Sanremo un cavallo di razza come Frizzi”.

[button-red url=”https://www.cronacasocial.com/morte-frizzi-lo-sfogo-rabbioso-di-michelle-hunziker/” target=”_blank” position=”center”]Morte Frizzi, lo sfogo rabbioso di Michelle Hunziker[/button-red]

Fabrizio, da persona per bene qual era – avrebbe concluso – non faceva parte della corazzata di raccomandati, di gente torbida che usa ogni mezzo per prendersi tutta la torta e non lascia agli altri nemmeno le briciole. Fabrizio era uno che credeva nella forza del suo lavoro. Per questo non ha mai presentato il festival e non ha mai avuto contratti da 70milioni di euro per mettersi seduto dietro un acquario in prima serata”.

Pubblicato da Cinzia Fiorato 2 su Lunedì 26 marzo 2018