Facebook: le amicizie da eliminare per vivere meglio

In principio doveva essere solo un mezzo per tenere in contatto gli studenti dell’Università di Harvard. Ma conosciamo benissimo la storia e quello che oggi è diventato Facebook.

Ad oggi sono circa 2miliardi gli iscritti. È il social network per antonomasia. Perché si condividono pensieri, si ritrovano amici e se ne conoscono di nuovi.

Presentato così, sembra un mondo perfetto, ma sappiamo bene quali insidie molto pericolose nasconde questo potente mezzo di comunicazione. A partire dalle ‘amicizie’. Non di rado capita, infatti, di avere problemi più o meno seri con qualcuno degli ‘amici’.

E poiché prevenire è meglio che curare, come diceva un famoso spot degli anni 80, ecco alcune dritte per ‘selezionare’ i potenziali ‘rovina-giornata’ ed eliminarli dalla nostra ‘cerchia’ social.

Gli ex. Meglio cancellare fidanzati, mariti, mogli, compagni che ormai non fanno più parte della nostra vita reale, soprattutto se non abbiamo conservato buoni rapporti: cosa ci fa pensare che nel mondo virtuale i rapporti diventino magicamente ‘civili’?

I parenti degli ex. Possono rivelarsi dei veri e propri haters se decidono di diventare ‘paladini della giustizia’.

La gente che non conosciamo. Via dagli amici soprattutto se ci sembra ‘strana’: non abbiamo bisogno di loro.

I razzisti. Se ci imbattiamo in persone che postano contenuti xenofobi, evitiamoli e soprattutto segnaliamoli.

Infine, eliminiamo e blocchiamo chi ci infastidisce con avances che per noi sono insistenti e fastidiose. Non fa differenza se è una persona conosciuta o meno: la cronaca nera ci insegna che questi atteggiamenti portano quasi sempre ad un tragico epilogo.

Leggi anche: come scoprire se il partner ti tradisce online.