“Farciva” panini alla cocaina: arrestato un egiziano

Carabinieri

Un panino di lusso. Quel panino costava decisamente troppo, 62 euro, e poi c’erano quei movimenti strani del venditore ambulante.

Tutti particolari che hanno insospettito i carabinieri di Montevarchi (in provincia di Arezzo), che si sono appostati e hanno capito che gli acquirenti, oltre al panino, acquistavano una dose di cocaina.

Il venditore, un uomo egiziano di 47 anni, secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri oltre alla carne e alle salse, nel panino ci infilava un involucro contenente cocaina.

Così i militari hanno deciso di perquisire l’uomo e il furgoncino ambulante, recuperando altra droga. Il 47enne è finito in manette.

È stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, colto in flagranza di reato dai militari dell’Arma mentre vendeva ad un cliente il panino ‘farcito’ di polvere bianca.

La sostanza e i soldi derivanti dalla vendita sono stati posti sotto sequestro.

L’egiziano, dopo qualche ora è stato rimesso in libertà, come disposto dall’autorità giudiziaria.