Festa della mamma: ecco perché oggi, 8 maggio, non è la festa della mamma

Scopriamo insieme le origini di una delle feste più amate.

Sono in tanti a credere che oggi, 8 maggio sia la festa della mamma. Ma non è così. Quest’anno si celebra il 12 maggio.

Può capitare di incappare in un simile errore e la spiegazione è presto detta. Fino al 2000, infatti, la festa della mamma veniva celebrata proprio l’8 maggio. Poi, è stata spostata alla seconda domenica del mese mariano per permettere anche alle lavoratrici di poter festeggiare in famiglia.

Oggi non tutti i paesi dedicano alla mamma lo stesso giorno dell’anno. Nella gran parte degli stati europei, negli USA, in Giappone e in Australia cade la seconda domenica di maggio. La Repubblica di San Marino la festeggia il 15 marzo mentre i paesi balcanici l’8 marzo e quelli arabi la fanno coincidere con l’equinozio di primavera.

Sembra che ad ‘inventarla’ siano stati gli Americani. È il 1908 e Anna Jarvis, attivista 44enne della Virginia, decide di organizzare una cerimonia commemorativa per onorare l’amata madre (era stata lei a spingerla a frequentare l’Università) e tutte le madri della comunità cristiana di Andrews Methodist Episcopal di cui faceva parte. La sua idea divenne talmente popolare anche al di fuori della sua comunità religiosa che nel 1914 il presidente Wilson la rese una festa ufficiale da celebrare la seconda domenica di maggio.

In Italia, invece, è arrivata soltanto nel 1957 grazie a don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi che voleva onorare il valore religioso e di dialogo fra culture della figura materna. L’idea piacque così tanto che l’anno successivo il senatore Raul Zaccari propose un disegno di legge per istituire la festa della mamma.

Tuttavia già le popolazioni politeiste erano solite festeggiare la donna intesa come madre perché dedicavano proprio il mese dei fiori alle divinità femminili legate alla terra. Basti pensare agli antichi Greci che dedicavano alla mamma il giorno delle celebrazioni in onore della dea Rea (la madre di tutti gli Dei).

Leggi anche: Simona Tagli: “Sono casta da 10 anni”.

Seguici anche su Google News: