Festa in casa con 23 persone, arriva la Polizia, tutti denunciati

È successo a Udine

Stavano partecipando a una festa privata nel seminterrato di un’abitazione a Udine e all’arrivo della Polizia sono stati tutti identificati.

Per loro, in tutto 22 persone e il padrone di casa, è in corso la notifica dei verbali di violazione delle norme anti Covid-19 con le relative sanzioni.

L’episodio risale a sabato sera, 17 aprile, quando, poco dopo le 23, gli agenti sono intervenuti nell’abitazione a seguito di una segnalazione. Il proprietario ha confermato ai poliziotti che nel piano interrato era in corso una festa tra conoscenti: un totale di 22 partecipanti, tra cui un minore, due trentenni e altri ragazzi poco più che ventenni, metà dei quali di origine centro-sudamericana.

Ieri pomeriggio, inoltre, la Polizia, sempre dopo una segnalazione, è intervenuta nel garage di uno stabile nella zona nord-ovest della città in cui si erano radunati 15 giovani di 20 e 21 anni, la maggior parte dei quali residenti in altri comuni della regione, di origine italiana e non. Volevano girare un video musicale. I giovani erano con la mascherina abbassata sotto il mento. Anche a loro è stata contestata la violazione delle norme anticovid che impediscono spostamenti fuori dal proprio comune di residenza se non per comprovati e giustificati motivi.

LEGGI ANCHE: Covid-19, il calendario delle riaperture.