Fidanzati scomparsi: ritrovati dopo l’appello di Totti

Si era mobilito anche Francesco Totti. L’ex capitano dei giallorossi qualche giorno fa, con un video sui social aveva lanciato il suo personale appello affinché tornassero a casa i due fidanzatini scomparsi a Terracina lo scorso 6 ottobre.

Ormai sono giorni che non vi vediamo, mi raccomando tornate il prima possibile a casa. Dopo vi aspetto a Trigoria, un abbraccio e ci vediamo presto“.

Questo era stato il suo messaggio.

Poche ore dopo, i ragazzini di 15 e 19 anni sono stati ritrovati dagli uomini della Guardia di Finanza della compagnia di Fondi alla stazione di Monte S. Biagio. Stanno bene, la loro era stata la classica “scappatella” da innamorati. E per questo si sono detti rammaricati per la fine della loro fuga.

I due giovani, infatti, avevano deciso di fuggire perché la loro relazione era osteggiata dalla famiglia di lei preoccupata perché questo fidanzamento distraeva la figlia dallo studio.
Il giorno della scomparsa i ragazzi erano usciti di casa regolarmente per andare a scuola, ma in classe non sono mai arrivati. Il giorno dopo la scomparsa, lui ha mandato un messaggio alla famiglia per informala che stavano bene.

Stando al loro racconto, la coppia in questi giorni sarebbe stata in Calabria, a Praia a Mare e a Napoli ospite di alcuni amici. Per mantenersi, visto che non avevano portato soldi con sé, avrebbero venduto tutto quello che avevano.

Ora, però, sono a casa. Per la gioia delle rispettive famiglie. Forse un po’ meno per la loro.