Filippo Roma delle Iene e l’aggressione: “La situazione più pericolosa della mia vita”

La Iena ha raccontato a Radio Cusano Campus la recente aggressione da parte degli attivisti del Movimento 5 Stelle.

Filippo Roma.

A Radio Cusano Campus la Iena Filippo Roma è intervenuto in merito alla recente aggressione da parte degli attivisti del Movimento 5 Stelle di cui è stato vittima.

So benissimo – ha detto – che quando vado a fare un servizio a sorpresa, in cui vai a fare domande scomode a qualcuno, può capitare che poi qualcuno si arrabbi. Noi mettiamo in preventivo che 4 schiaffi o un calcione lo puoi prendere. È una cosa che fa parte anche del racconto. Certo, rischiare di essere linciato come a Napoli non mi era mai capitato. Sicuramente è stata la situazione più pericolosa in cui mi sono trovato ultimamente. Secondo me il M5S ha intercettato una fascia sociale frustrata dal punto di vista esistenziale, dal punto di vista lavorativo. In qualche modo anche la classe dirigente del M5S ci ha messo del suo nell’inculcare in questa gente ulteriore rabbia. Sono equidistante rispetto alle forze politiche, cerco di essere imparziale, il mio punto di partenza è sempre la buona fede“.

Ecco, invece, come ha commentato l’accusa di non fare mai servizi su Silvio Berlusconi.

La risposta è molto semplice: un giornalista di Repubblica farebbe un’inchiesta su De Benedetti? Io posso andare una mattina a intervistare Berlusconi, ma nel momento in cui faccio una cosa del genere quella cosa non va in onda. È come se venissi a casa tua e iniziassi a sputare per terra nel tuo salotto, tu mi cacceresti via. Detto ciò, io Berlusconi non l’ho mai votato in mia, non mi è mai piaciuto, però se c’è un editore liberale è proprio lui. Non è che la sera Berlusconi mi chiama e mi dice: vai a rompere le palle ai 5 Stelle. Noi non conosciamo lui e lui non conosce noi, ci ignoriamo. Questo ci permette di fare inchieste su tutti i partiti, io sono andato a rompere le scatole anche a Barbareschi che era un esponente del Pdl. Chiaramente non potrei andare a fare un’inchiesta sulle olgettine“.

Evviva la sincerità.

Leggi anche: Nadia Toffa ringrazia Berlusconi.

Da SaluteLab: Sanguinamento rettale: 7 cause comuni.