Finanziere uccide a coltellate la compagna e poi si toglie la vita

È accaduto a Vigevano, in provincia di Pavia. La donna aveva chiesto un consiglio alla Polizia.

Erika Cavalli Vigevano
Erika Cavalli, la vittima.

Altro caso di femminicidio. A Vigevano, comune della provincia di Pavia, un finanziere di 55 anni, Luca Adamo, ha accoltellato a morte la compagna di 38 anni, Erika Cavalli, e poi è si tolto la vita, sparandosi non con la pistola d’ordinanza ma con una seconda pistola che possedeva.

L’omicidio – suicidio è avvenuto poco prima di mezzanotte dell’1 maggio scorso, in asa della coppia, dove si trovava anche la figlia 12enne.

Stando a quanto si è appreso, l’uomo – in servizio alla compagnia di Corsico (Milano) – era molto geloso e non riusciva ad accettare che la donna volesse lasciarlo.

Erika Cavalli si era rivolta alle forze dell’ordine per avere un consiglio, avendo maturato l’intenzione di troncare il rapporto, ma non sono risultate denunce o querele da parte della vittima nei confronti dell’uomo.

Femminicidio a Vigevano.
Il luogo del femminicidio.

A lanciare l’allarme è stata la figlia 12enne che ha chiamato al telefono un parente. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i poliziotti del commissario di Vigevano.

Leggi anche: Poliziotto uccide la moglie e poi si toglie la vita / Le sue ultime parole su Facebook.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: