Fiorello: il Fisco deve restituirgli 125mila euro

Il fisco ci è ricascato. Dopo Orietta Berti alla quale deve ben 50mila euro, adesso tocca a Fiorello.

Anche a lui l’Agenzia delle Entrate deve restituire i soldi dell’Irap. Nel caso del famoso showman si tratta però di 125.761 euro.

Come era successo per la Berti, la Cassazione ha stabilito che dietro Fiorello non c’è una impresa e che per questo l’artista non deve sottostare agli obblighi fiscali tipici delle aziende. Quindi, l’erario dovrà restituirgli l’Irap che gli ha fatto pagare fra il 1998 e il 2001.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, alle spalle dei suoi spettacoli l’artista aveva una struttura stabile ed organizzata sulla quale doveva pagare le tasse, una sorta di ‘Fiorello spa’. Una convinzione maturata semplicemente alla luce degli “ingenti guadagni” fatturati grazie ai vari show.

Ma da parte sua la Cassazione ha dato ragione ai legali dello showman che hanno evidenziato come ‘dietro’ agli spettacoli in realtà ci fossero soltanto “una truccatrice occasionale e due autori di testi”. Non solo. Ha anche stabilito che non è prova di ‘business organizzato’ neppure il fatto che Fiorello abbia pagato i 125mila euro.

Insomma, c’è poco da fare: l’Agenzia delle Entrate deve restituire quei soldi.