Fiorello su RaiPlay e a Sanremo 2020 porta Jovanotti

Presentati stamattina in conferenza stampa i nuovi progetti dello showman.

Si chiamerà Viva RaiPlay e al timone ci sarà Fiorello. Start il prossimo 4 novembre. La presentazione ufficiale è avvenuta stamattina in conferenza stampa.

Questo è un inizio – ha detto lo showman – come la tv a colori, la terza rete. A volte mi sorprendo di come faccio ad accettare certe cose. A me piacciono le sfide, tutto potete dirmi ma non di essermi arenato sullo stesso tipo di spettacolo, ho cambiato anche le reti”.

Il programma, come già detto, inizierà lunedì 4 novembre e fino all’8 sarà accompagnato da una striscia quotidiana di 15 minuti su Rai 1 dopo il Tg delle 20 per presentare il programma e lanciare le puntate successive che saranno invece in esclusiva su RaiPlay dal 13 novembre fino al 22 dicembre, ogni mercoledì, giovedì e venerdì.

Poi Fiorello ha scherzato con il pubblico.

Il nome è stato sbagliato sin dall’inizio – ha detto ironicamente – Raiplay sembra che facciamo rivedere le cose, dovevamo chiamarlo Raiflix la vedevano tutti. Nel primo show su RaiPlay vorrei intervistare l’ad. Ad sono le prime lettere di ‘addio’. Se va male, ragazzi, tra l’Umbria e il programma, non ne usciamo vivi”.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per confermare ufficialmente la sua presenza al prossimo Festival di Sanremo.

Ci sarò – ha confermato – e spero di fare una bella serata insieme ad Amadeus e Jovanotti. Io e Amadeus siamo amici da 35 anni, e una volta, quando stavamo in vacanza insieme a Ibiza mi confessò che il suo sogno era fare Sanremo. E fece una promessa: se lo condurrai vengo ospite. Siccome anche Jovanotti è nostro amico, penso che una serata, forse la prima, saremo sul Palco dell’Ariston tutti e tre insieme”.

Leggi anche: Sanremo 2020, i giovani selezionati

Da SaluteLab: Febbre a 37°C, tutto quello che bisogna sapere.