Firenze, fratelli trovati morti in un albergo: indagato un farmacista

Il farmacista avrebbe venduto ai fratelli un medicinale senza prescrizione medica.

Ad ucciderli nella notte fra sabato e domenica potrebbe essere stato un mix letale di farmaci e alcol e per questo c’è un indagato per omicidio colposo. Si tratta del farmacista di Firenze che avrebbe venduto alle vittime un farmaco senza ricetta.

Le vittime sono Robbe e Dries De Ceuster, due fratelli belgi rispettivamente di 19 e 27 anni, giunti nel capoluogo toscano insieme al padre e alla sua nuova compagna. I quattro alloggiavano in un albergo in due stanze separate e proprio nella camera dei ragazzi sono stati trovati bottiglie di birra e farmaci, in particolare due confezioni da 28 pasticche ciascuna di Oxicodone cloridrato (un potente analgesico a base di oppiacei, di cui è stato trovato anche lo scontrino).

Non ci sono segni di effrazione nella stanza né di violenza sui corpi e quindi il sospetto è che ad uccidere i ragazzi sia stato un cocktail fatale di alcol e Oxicodone che sarebbe stato venduto senza prescrizione medica a causa dell’insistenza di uno dei due fratelli che sosteneva di provare un forte dolore a un braccio operato di recente. Tuttavia a fare chiarezza sarà l’autopsia.

A trovare i corpi esanimi, invece, è stato proprio il padre di Robbe e Dries. I quattro, la sera prima erano stati in giro per Firenze, prima in un pub poi in un ristorante. Poi sarebbero ritornati in hotel. Resta da capire se i giovani siano usciti di nuovo e da soli, e quando sia stato acquistato il farmaco sotto accusa.

Leggi anche: Rosanna Lambertucci shock: “Ho perso mio padre”

Da SaluteLab: Possedere un cane fa bene al cuore.