Foggia, volontari multati mentre portano coperte e cibo ai senzatetto della stazione

Ecco cosa è successo ieri sera nel capoluogo dauno.

Multati perché hanno portato conforto ai senzatetto della stazione. È accaduto a Foggia dove i volontari dei ‘Fratelli della Stazione’, associazione che da più di venti anni si occupa dei clochard della città, ieri sera si sono visti comminare dalla Polfer una multa di 16,67 euro a persona. La motivazione? I volontari si sono “introdotti nella stazione ferroviaria senza titolo di viaggio”.

Ecco cosa è successo esattamente. A raccontarlo su Facebook è stata Valentina, una delle volontarie.

Doveva essere una normale serata di servizio in stazione. Oggi c’erano tanti volontari, ci si rivedeva dopo tanto tempo e pochi senza dimora. Siamo entrati in stazione come ogni sera, il solito giro per incontrare chi ci aspetta, siamo entrati come ogni sera per chiacchierare con chi, senza dimora, si ferma in stazione. Per portare le coperte visto che adesso la sera è più fresco e qualcuno ce le ha già chieste.  E stasera siamo stati multati per essere in stazione senza titolo di viaggio. Abbiamo provato a spiegare chi siamo e cosa facciamo lì da più di 20 anni, siamo stati multati perché per portare latte caldo e coperte a chi vive in stazione non abbiamo fatto il biglietto (…). Eravamo lì a far volontariato in stazione, si senza biglietto, ma portavamo solo umanità …la nostra, quella di chi ci ha raggiunti sul binario o per telefono. Eravamo li a chiacchierare con chi vive in strada. Per voi sono invisibili, noi li vediamo”.

“Doveva essere una normale serata di servizio in stazione. Oggi c'erano tanti volontari, ci si rivedeva dopo tanto tempo…

Pubblicato da Fratelli della Stazione su Mercoledì 11 settembre 2019

La notizia ha fatto il giro del web scatenando l’indignazione generale. La vicenda ha sollevato un tale polverone che la stessa Polfer ha poi deciso di convocare i volontari per un chiarimento. Come è andata lo si apprende dalla pagina facebook dei ‘Fratelli della Stazione’.

Questa mattina – si legge nel post – c’è stato un chiarimento con la polfer. Ci è stato garantito che potremo fare servizio regolarmente in stazione e che tutto proseguirà all’insegna della collaborazione e stima reciproca per il bene dei senza fissa dimora. Sicuri che lo spiacevole incidente di ieri non si ripeterà più. Grazie a tutti per l’affetto e la solidarietà”.

Leggi anche: Netturbino muore colpito da un fulmine mentre è al lavoro.

Da SaluteLab: Fare un pisolino fa bene anche al cuore? Cosa dice uno studio.