Foto con l’assassino di Vincenzo Ruggiero. Inviato delle Iene sotto shock

È sotto shock, Giulio Golia, uno degli inviati storici de Le Iene.

Qualche ora fa, infatti, su Facebook ha pubblicato un’immagine e questa didascalia:

Da poco mi è arrivata questa foto. Ho scoperto che quello accanto a me è Ciro Guarente, l’assassino reo confesso di Vincenzo Ruggiero, il ragazzo gay scomparso lo scorso 7 luglio ad Aversa. Sono senza parole. Scoprire di aver incontrato l’assassino e di averci addirittura fatto una foto mi ha scioccato. Voglio dare un forte abbraccio ai parenti e agli amici di Vincenzo, un bravo ragazzo, un grande attivista della comunità Lgbt, vittima a soli 25 anni di una folle crudeltà senza senso. La foto era stata scattata durante la realizzazione di un servizio che mi sta particolarmente a cuore, quello sul matrimonio di Michele e Alessia, la prima sposa trans d’Italia, eccolo qui: bit.ly/2tR3hp7“.

Ciro Guarente, 35 anni, ha confessato l’omicidio di Vincenzo Ruggiero, 25 anni, il cui corpo è stato rinvenuto a Napoli.

L’assassino, prima di seppellire il cadavere in un buco del pavimento di un autolavaggio abusivo, lo ha cosparso di acido cloridrico e lo ha fatto a pezzi.

Ciro avrebbe ucciso Vincenzo perché non sopportava che la trans Heven Grimaldi, legata a lui da 7 anni, avesse attenzioni per la vittima.

Il corpo di Vincenzo Ruggiero fatto a pezzi e sepolto in una fossa a Napoli