Francesca De Andrè rompe il silenzio: “Quella di mio padre è una scenetta mediatica”

L’ex gieffina dice la sua sul tentativo di riappacificazione da parte del padre.

Francesca De Andrè rompe finalmente il silenzio. In una intervista per il settimanale ‘Spy’, l’ex gieffina ha replicato al padre Cristiano che la settimana scorsa aveva proposto pubblicamente di deporre le armi e fare pace.

Sul facebook, infatti, il figlio di Faber aveva pubblicato uno scatto che ritraeva due delle sue figlie (Alice e Fabrizia) con la didascalia: “È arrivata anche Alice! Aspetto Francesca quando vuole, per deporre le armi. Con Filippo ci vedremo ad agosto”.

Ora arriva la risposta di Francesca, in perfetta linea con il suo carattere determinato.

Queste – ha detto la De Andrè – sono tutte pantomime mediatiche. In realtà non mi ha mai cercata. Invece di scrivere dei messaggi sui social avrebbe potuto farsi vivo. Come al solito è tutta una scena mediatica. Lui è un bravo sceneggiatore. Se volesse davvero deporre le armi, dovrebbe cominciare a smetterla di portare avanti le battaglie legali. Da anni parliamo soltanto attraverso i tribunali. Pensi che tutto quello che guadagno va agli avvocati. Che faccia meno scenette mediatiche e che si palesi un po’ di più”.

Cristiano De Andrè: “Aspetto Francesca per fare pace”

Insomma, Francesca non è convinta della bontà del gesto del padre. Ma nella stessa intervista ha qualcosa da dire anche alla sua inseparabile sorella.

Non condivido la scelta di Fabrizia. Pensi – ha dichiarato – che nostro padre aveva diffidato entrambe prima del nostro ingresso nella Casa del Grande Fratello. Siamo diverse sotto tanti aspetti e questo ci porta a prendere decisioni diverse. Continuo a volerle bene”.

Francesca De Andrè contro l’ex Giorgio Tambellini: “Fatti curare”