Francesco Totti e il quarto figlio: “Devo trovare il momento giusto con Ilary”

Così Francesco Totti nel giorno di chiusura della fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi.

«Ilary per me è tutto. Mi ha fatto crescere, mi ha fatto capire tante cose. Mi ha dato tre perle… sto riuscendo a portarla sulla strada della quarta, devo trovare il momento giusto. Io devo tutto a Ilary. È il mio braccio sinistro».

Così Francesco Totti nel giorno di chiusura della fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi, parlando del rapporto con la moglie Ilary Blasi e del desiderio di un quarto figlio.

L’ex capitano della Roma è stato assediato dai fan che chiedevano un autografo alla Nuvola dell’Eur, dove è venuto per la presentazione del libro di Paolo Condò La storia del calcio in 50 ritratti (Centauria) con le illustrazioni di Massimiliano Aurelio, condotta da Walter Veltroni.

LEGGI ANCHE: Ilary Blasi a Lourdes, ecco perché.

Francesco Totti e Ilary Blasi.
Francesco Totti e Ilary Blasi.

E del figlio Cristian ha detto: «Si deve divertire. Non deve pensare a nient’altro. Ha 14 anni, anche lui ha una passione. Quello che vorrà fare, farà. L’importante è che lo faccia con la testa sua. Dovesse diventare un giocatore ben venga, se non prenderà un’altra strada».

Totti, a proposito della fiction a lui dedicata – Un capitano, attesa nel 2020 – ha detto all’Ansa che vorrebbe «uno che mi assomigli, non è facile. Se no lo faccio io».

Diverse indiscrezioni puntano sul nome del figlio di Sergio Castellitto, Pietro, come protagonista.

«Non è stato deciso nulla – ha rivelato Totti – Ci stiamo lavorando. Io lo farei, il problema è trovare il tempo e non è facile. Da una parte mi piacerebbe, dall’altra no. Se non si trova la materia prima mi ci metto io. Ma si troverà tanto».

LEGGI ANCHE: “Vietato morire nei fine settimana e nelle feste”: l’ordinanza del sindaco.