Francia, maestro cacciato perché ha troppi tatuaggi

Sylvain ha speso oltre mezzo milione di euro per decorare il suo corpo.

Sta facendo scalpore in Francia il caso del 35enne Sylvain. Di chi si tratta? Del performer noto come Freak Hoody. L’uomo, che ha il corpo totalmente ricoperto di tatuaggi, è stato allontanato dalla scuola dell’infanzia dove lavorava come maestro. Il motivo? Il suo aspetto, giudicato dai genitori degli alunni eccessivamente spaventoso.

La risposta di Sylvain

Sylvain, che ha un profilo Instagram seguito da oltre 57mila persone, si è espresso in merito alla situazione nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano Parisien.

LEGGI ANCHE: Benedetta Parodi: i nuovi tatuaggi per le figlie e il padre

L’uomo ha specificato che nessuno dei suoi studenti l’ha mai etichettato come un mostro. Ha afermato che più volte gli hanno fatto domande in merito ai tatuaggi e che lui, nelle ore di ricreazione, si è prestato volentieri a rispondere ai loro interrogativi.

A fronte della richiesta di sospensione dall’incarico, il Provveditorato agli Studi ha agito spostando Sylvain su classi delle elementari e delle medie, con alunni di età maggiore. Interrogato in merito a questo cambiamento, ha dichiarato di capire la decisione presa, di considerarla una misura preventiva e di non aver mai voluto fare il provocatore.

Quando qualcuno mi attacca per l’aspetto fisicorispondo che sono lì per fare il mio lavoro. Penso inoltre che la mia pelle sia un modo per insegnare ai bambini a non avere pregiudizi nei confronti delle diversità.

Queste le parole di Sylvain, che ha speso oltre 500mila euro per ricoprire il suo corpo di tatuaggi di diverse tematiche.

LEGGI ANCHE: Ad Ancona una suora con 5 tatuaggi: “Se la Chiesa non vuole farò così”