Francia, Polizia trascina fuori dal treno migrante incinta

Non è una novità che la polizia francese usi il pugno di ferro contro i migranti. Ma quello che è accaduto su un treno proveniente da Ventimiglia, ha dell’incredibile e si stenta a credere ai propri occhi guardando il video girato sul treno da tre studenti: i gendarmi trascinano fuori dal convoglio una migrante incinta fra grida e proteste.

Secondo quanto immortalato dalla clip inviata all’Osservatorio nazionale sulle violenze della polizia e poi finita sul web, a Mentone la polizia sale sul treno per cercare di far scendere una famiglia di migranti di origini africane. La donna è incinta.

La famiglia non vuole saperne di scendere, i gendarmi insistono. Poi chiedono i documenti, ma loro di rifiutano di mostrarli. Ne scaturisce una accesa discussione con la polizia che cerca di portare di peso fuori dal treno i bambini della coppia e poi la madre incinta che nella bagarre si sente male.

Gli agenti sono saliti, hanno individuato le persone nere e le hanno controllate – hanno raccontato al quotidiano ‘Nice-Matin’ gli studenti autori del video, anche loro controllati dai gendarmi – senza alcuna umanità accontentandosi di applicare il protocollo”.
Da parte sua la Prefettura del dipartimento Alpes-Maritimes, contattata dal quotidiano, ha replicato: “Se ci sono delle violenze in questo video, non sono state commesse dalla polizia. È la reazione fuori misura dei soggetti fermati che ha costretto le forze dell’ordine a un uso proporzionato della forza. Ma non c’è stata violazione dei diritti delle persone”.