Frizzi: “Combatto come un leone ogni giorno per vincere questa battaglia”

Fabrizio Frizzi

Era il 24 ottobre dello scorso anno quando Fabrizio Frizzi, a causa di un’ischemia, fu ricoverato d’urgenza al Policlinico Umberto I di Roma.

Le prime notizie furono preoccupanti ma poi tutto si è risolto per il meglio e oggi il conduttore è tornato alla quotidianità, sia personale che professionale.

Frizzi, 60 anni, ha ripreso il timone dell’Eredità nel dicembre scorso ma deve ancora fare i conti con ciò che lo ha colpito.

Intervistato dal settimanale Gente, il conduttore romano ha raccontato:

Combatto come un leone ogni giorno per vincere questa battaglia. E quando avrò finito, e speriamo finisca bene, potrò raccontare“.

Parole che rassicurano e al contempo preoccupanto, considerando anche che Frizzi non ha mai svelato altri dettagli su quello che gli è successo.

Il conduttore ha anche detto che “la ricerca medica mi sta dando una chance in più“.

Frizzi ha confessato di essere controllato spesso: “Tra un mese, o forse un po’ di più, saprò come vanno le cure. I medici ogni tanto mi danno buone notizie ma dosano bene le parole“.

Alla fine del gennaio scorso, Frizzi ha detto a TV Sorrisi e Canzoni: “Quel giorno di ottobre mi è precipitata la vita. Ma le grandi paure rendono tutte le cose più importanti. Ho sempre avuto la gioia di vivere: ora più che mai posso dire che la vita va goduta perché non sai mai quello che succede domani“.