Fulmine fa cinque morti in una spiaggia di Cuba

Un fulmine durante una tempesta ha ucciso giovedì pomeriggio cinque persone.

Le vittime sono due adulti e tre bambini, tutti cittadini cubani, che si trovavano sulla spiaggia di La Puntilla a Santa Cruz del Norte, in provincia di Mayabeque, a 44 km a est di L’Avana, dove molti indigeni trascorrono le vacanze.

Un altro minore è rimasto ferito ed è in ospedale. I morti sono stati trovati ai piedi di un pino sotto il quale si erano rifugiati durante la tempesta e che un fulmine avrebbe colpito, secondo le dichiarazioni del capitano della polizia Manuel Olivares alla stampa statale.

Il rischio di essere colpiti da un fulmine è particolarmente rilevante quando la tempesta si sta preparando o sta arrivando. Devi uscire dall’acqua e allontanarti dagli alberi“, ha detto il meteorologo Miguel Angel Hernández alla televisione cubana.

Secondo gli esperti, Cuba – evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” – è una delle isole più colpite dai fulmini al mondo, a causa della forte attività elettrica che registra durante i temporali. Le tempeste attraversano l’ovest dell’isola con maggiore forza, compresa L’Avana, durante la stagione delle piogge da maggio a ottobre.

Leggi anche: Tempesta di fulmini in India, morte 39 persone.