Furto a casa di Pasquale Apicella, il poliziotto ucciso a Napoli

La vedova dell’agente caduto in servizio si è sfogata su Facebook.

Pasquale Apicella
Pasquale Apicella

La famiglia di Pasquale Apicella è stata colpita da un’altra grande sofferenza. Dopo la morte dell’agente, che ha perso la vita in servizio mentre fermava la fuga di alcuni rapinatori, i suoi parenti hanno subito il dolore di un furto in casa.

LEGGI ANCHE: Litiga con il compagno e getta dal quarto piano il suo cane di piccola taglia

I ladri in casa e in garage

A denunciare questo increscioso fatto ci ha pensato la vedova dell’agente, la signora Giuliana. In un post pubblicato sul suo profilo Facebook, la donna ha affermato di aver passato dei giorni a pensare a quello che avevano nel box, con lo scopo di fare il punto della situazione e di pensare a cosa è stato rubato.

LEGGI ANCHE: Sgozza una donna con un pezzo di vetro e ferisce il marito, fermato 25enne

La vedova dell’agente ha fatto presente che, negli ultimi anni, avevano scelto di portare quasi tutti i ricordi di famiglia lì, tutti beni comprati nel corso del tempo e con grande sacrificio. “In quel box c’erano ricordi, sacrifici, c’erano le nostre scelte ed era quel poco che mi restava per rimanere aggrappata un domani ad una quotidianità con te”: queste le parole di Giuliana Ghidotti, che ha ricevuto la solidarietà di diversi esponenti politici, tra i quali è possibile citare il consigliere della Regione Campania Francesco Emilio Borrelli, esponente dei Verdi.