TerzoWEB.com

Genitori di Renzi arrestati, la reazione di Matteo Salvini

salvini-renzi

Non festeggerò mai l’arresto dei genitori di un mio avversario politico“.

Così il vicepremier Matteo Salvini, da Alghero, commentando l’arresto dei genitori di Matteo Renzi, Tiziano e Laura Bovoli, accusati – insieme all’imprenditore ligure, Mariano Massone – di emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti.

Salvini, che si trova in Sardegna per l’appuntamento elettorale del prossimo 24 febbraio, “le battaglie politiche le voglio vincere con le idee. E lo dico anche se qualcuno a sinistra pagherebbe per vedermi in galera. Le battaglie politiche le voglio vincere senza aiutino e, quando tirano in ballo le famiglie, mi incazzo“.

Il leghista ha aggiunto che “se qualcuno mettesse in mezzo i miei figli, se lo avessi a portata di mano gli tirerei uno schiaffone“.

Sulla vicenda, oltre a Matteo Renzi, sono intervenuti anche il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Qui le dichiarazioni.

L’arresto si è reso necessario, secondo il GIP, per il pericolo di reiterazione dei reati. Al centro dell’inchiesta il fallimento di cooperative collegate all’azienda della famiglia Renzi. Indagati, inoltre, altri cinque amministratori di cooperative ritenute complici.

I coniugi Renzi avrebbero messo in atto azioni per “massimizzare il proprio profitto” e “non potevano non contemplare il fallimento“.