Genitori di Matteo Renzi arrestati, la reazione di Silvio Berlusconi

Berlusconi-Renzi

Ieri sono finiti agli arresti domiciliari i genitori di Matteo Renzi, Tiziano e Laura Bovoli, accusati – insieme all’imprenditore ligure, Mariano Massone – di emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti.

Sulla vicenda è intervenuto anche Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia che, ai microfoni di Quarta Repubblica, su Rete 4, ha affermato: “Sono cose che in un paese civile non accadrebbero. Credo che umanamente sia molto addolorato e che pensi che se lui non avesse fatto politica questo non sarebbe accaduto“.

Berlusconi ha anche detto che “questa cosa dolorosa non sarebbe accaduta se anche la sinistra avesse accettato di realizzare la nostra riforma della giustizia, con separazione dei giudici dai pm, che devono avere una carriera diversa“.

Su Renzi, che ha avuto solidarietà dagli esponenti del PD, ha detto la sua anche Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia: “Su temi come questo bisogna aspettare che la magistratura faccia il suo corso. Noi abbiamo denunciato più volte e forse anche per primi, cose che non tornavano nella gestione di alcune vicende da parte della famiglia Renzi. Lo abbiamo fatto quando Renzi era ‘potente’ semplicemente per amore di verità. Dopodiché vediamo quello che dice la magistratura“.

Ieri, infine, il post su Facebook di Matteo Renzi: cliccate qui per leggerlo.