Gerardina Trovato: “Vado avanti grazie alla Caritas”

La cantautrice siciliana, che è arrivata seconda dopo la Pausini a Sanremo del 1993 nella sezione Nuove Proposte, versa in difficili condizioni economiche.

Sanremo non è ancora iniziato e, come tutti gli anni, anche in questo 2020 l’attesa è caratterizzata da un caso mediatico. Tra i più eclatanti di questo 2020 rientra senza dubbio quello di Gerardina Trovato. Cinquantatre anni il prossimo maggio, la cantante siciliana nei giorni scorsi ha rilasciato un’intervista a Il Messaggero diffondendo notizie che hanno fatto scalpore.

gerardina trovato

Gerardina Trovato: la sua situazione oggi

Era il 1993, sempre a Sanremo e una giovanissima e timida Laura Pausini diventava famosa in tutto il mondo vincendo nella sezione Nuove Proposte con un brano che, di lì a poco, sarebbe divenuto inno degli amori giovanili anni ’90. Eravamo neanche alla metà degli anni 90 e, subito dietro a La Solitudine, arrivava Ma Non Ho Più la Mia Città, brano di Gerardina Trovato.

La cantante siciliana sarebbe diventata a breve una delle voci più interessanti del panorama musicale italiano. Quando si parla dei suoi successi è impossibile non citare Non è un Film, così come Gechi e Vampiri, il brano con il quale ha fatto ritorno sul palco dell’Ariston nel 2000.

Oggi, a oltre 50 anni, la Trovato è in una situazione economica a dir poco tragica. Al quotidiano romano ha infatti confidato di non avere i soldi per pagare l’affitto e di vivere grazie agli 80 euro mensili della Caritas.

LEGGI ANCHE: Si è suicidato l’ex marito di Anna Oxa.

La delusione per l’esclusione da Sanremo

Gerardina Trovato, che ha confessato di aver sofferto di nevrosi ossessive e di aver stata per lungo tempo paralizzata a letto, si è detta delusa per l’esclusione da Sanremo. Nel corso dell’intervista a Il Messaggero ha rivelato che era stata la RAI a chiamarla. Ha altresì sottolineato di essere senza una casa discografica e di aver proposto alla commissione di Sanremo ben 24 canzone dedicate agli anni difficili che ha passato.

La famiglia non l’aiuta. La cantautrice siciliana ha infatti dichiarato che la madre è convinta che lei abbia bruciato tutto “in droga e altri vizi”. Con la genitrice la situazione sarebbe così tesa da aver portato all’intervento dei servizi sociali. La Trovato – che ha ricevuto aiuto per i soldi dell’affitto da Caterina Caselli, patron della sua ex casa discografica storica Sugar – è infatti convinta che i familiari vogliano farla interdire.

Il punto di vista dell’ex manager

Dopo questa sconvolgente intervista si è espresso Alessandro Casadei, per 13 anni manager della Trovato. L’uomo, parlando con i giornalisti di Siracusa News, ha curato fino al 2018 l’interesse della cantante e vive oggi nella sua stessa palazzina.

L‘ex manager di Gerardina Trovato confermato che la voce di Ma Non Ho Più la Mia Città era stata cercata dalla RAI e che per partire per Roma ha ricevuto l’aiuto della parrocchia. Poi la sua canzone non è stata scelta e, a detta di Casadei (che deve ancora percepire i compensi per il lavoro di manager), non per validità artistica.

L’uomo ha altresì sottolineato che la Trovato ha dato molto alla musica italiana e che è stata lasciata sola nel momento del bisogno.

LEGGI ANCHE: Qual è la malattia di Justin Bieber?