Gerry Scotti: ecco perché è finito il matrimonio con Patrizia Grosso

Dopo 18 anni d’amore la coppia scoppiò per colpa del conduttore.

È un momento d’oro per Gerry Scotti. È uno dei conduttori più amati della tv italiana come dimostra il successo di pubblico delle trasmissioni che conduce.

La sua Caduta libera, infatti, lunedì ha tagliato il nastro delle 800 puntate. Un bel traguardo, celebrato in pompa magna dalla stessa Mediaset che con un comunicato sui dati auditel ha evidenziato che proprio lunedì, il programma di Gerry Scotti “si conferma al vertice del preserale sul target commerciale con il 19.58% di share e 3.966.000 spettatori totali”.

E poi c’è la sua presenza fissa in qualità di giudice a Tu sì que vales. In tanti apprezzano anche lì la sua verve, la sua ironia e autoironia e le gags che si inventa.

Al successo professionale va aggiunto quello privato. Va a gonfie vele l’amore con Gabriella Perino che dura dal 2011. I due in passato erano stati amici ma poi si erano persi di vista. Si sono ritrovati davanti alla scuola frequentata dai figli di entrambi (Scotti ne ha uno, Edoardo e la Perino due nati da un precedente matrimonio). Da lì all’amore il passo è stato breve. E da un po’ la coppia convive, anche se di matrimonio non se ne parla.

LEGGI ANCHE: Nuovo amore per Gerry Scotti: ecco di chi si tratta.

Gerry Scotti e Patrizia Grosso.

Probabilmente perché entrambi vengono da una esperienza fallimentare che ha segnato soprattutto il noto conduttore. Nel 1991 Scotti sposò Patrizia Grosso che gli diede un figlio l’anno successivo. La coppia, pur cercando di lasciare fuori dallo showbiz la propria vita privata, quando appariva in pubblico era sempre felice, affiatata e sorridente. I due hanno sempre detto di essere innamoratissimi.

Ma poi qualcosa si è rotto e la favola è finita. Dopo 18 anni i due si sono separati. E la colpa, per stessa ammissione del diretto interessato, è stata del conduttore. Gli impegni televisivi, spiegò qualche tempo fa in una intervista, lo tenevano lontano dalla famiglia. Una situazione che a lungo andare è diventata insostenibile per la donna che ha preso in mano la situazione e ha messo la parola fine al loro matrimonio. Una decisione che Gerry non ha preso molto bene.

LEGGI ANCHE: 14enne Down gioca a pallavolo con le compagne più giovani ma la Lega le proibisce di giocare in un torneo.

Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato – disse in una intervista – ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire di casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio”.

LEGGI ANCHE: Cosa succede al nostro corpo se mangiamo le mandorle ogni giorno.