GF16,il Moige chiede la chiusura del reality per la lite tra la De André e l’ex fidanzato

Il Movimento parla di “mercificazione della figura della donna” durante il faccia a faccia tra la De André e l’ex fidanzato.

Anche in questa edizione si è fatto sentire. Il Moige (Movimento Italiano Genitori) ha duramente criticato il ‘Grande Fratello’ numero sedici.

Il programma Grande Fratello, in onda ogni lunedì sera su Canale Cinque – si legge su un post del profilo facebook del Movimento – viola ogni elementare principio di decenza non solo televisiva ma umana, creando situazioni di scontro con personaggi che offendono non solo la dignità di tutti gli spettatori, ma anche la memoria delle numerose donne vittime di violenza”.

Ma la critica questa volta non è generale, ma si riferisce ad un evento ben preciso che ha infastidito anche la padrona di casa Barbara D’Urso.

“Nel corso della puntata di ieri incentrata sul rapporto della De Andrè e il suo fidanzato – continua il post – si è assistito a scene aggressive nei confronti della concorrente ove si è arrivati persino ad un contatto fisico violento. Il ragazzo è apparso, sin da subito, visibilmente esaltato, alterato e in forte stato di agitazione. Non sono mancate parolacce, insulti volgari, urla e una decisa mercificazione della figura della donna”.

Ricordiamo che la D’Urso, durante il faccia a faccia fra i due, ha più volte chiesto al ragazzo di ‘abbassare le mani’ e alla fine lo ha anche cacciato dalla casa a causa di questo comportamento irrispettoso. Ma al Moige non basta.

Riteniamo – conclude infatti il post – che il programma presenti ad ogni puntata forti criticità per i contenuti spesso di cattivo gusto e diseducativi, che hanno raggiunto l’apice con tale puntata. Chiediamo all’Agcom e al Comitato Media e Minori e di intervenire con forza per porre fine a questo tristissimo e gravissimo spettacolo”.

Leggi anche: Grande Fratello 16, un fulmine ferma la diretta.